Rss

Gargano

Il Gargano è lo “sperone” dello stivale italiano. In tempi ancestrali, il Gargano era un’isola, completamente staccata dal continente. Quest’area ospita il Parco Nazionale del Gargano, che protegge una delle zone più rigogliose dell’Italia meridionale. Qui è infatti possibile osservare moltissime specie appartenenti alla macchia mediterranea. Tuttavia, il Gargano è famoso soprattutto per il suo mare limpido, con colori che in estate variano dal blu intenso nei punti più profondi, al turchese, che si attenua man mano che ci si avvicina a riva. Le coste garganiche sono caratterizzate da alti costoni rocciosi che racchiudono le spiagge basse e lucenti come in un abbraccio.

Sulle spiagge del Gargano è possibile trovare sia sabbia fine, come a Peschici, Vieste e Rodi Garganico, che ghiaia e ciottoli come a Vico del Gargano e Mattinata. Tuttavia, quasi tutti i comuni presentano entrambi i tipi di spiaggia, a cui si aggiungono piccole baie di scogli bianchissimi. Oggigiorno il Gargano e le dirimpettaie Isole Tremiti sono famosi soprattutto come luogo di villeggiatura. Oltre al turismo balneare, è importante ricordare i numerosi luoghi di interesse culturale come l’architettura rurale e le torri costiere. Importantissima é anche la tradizione gastronomica della regione. Qui è possibile gustare prodotti tipici come il caciocavallo, la mozzarella di bufala e l’olio extravergine d’oliva.

Riviera Romagnola

Il boom della Costa Adriatica

La parte dell’Emilia-Romagna che si affaccia sul Mare Adriatico è conosciuta anche con il nome di Riviera Romagnola. Pur non essendo un’entità politica di fatto, la Riviera Romagnola è considerata quasi una subregione dell’Emilia-Romagna. La Riviera comprende le quattro province romagnole Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini e si estende per circa 120 km da Comacchio a Cattolica. La Riviera Romagnola si è affermata durante  il boom della “settimana al mare” degli anni ’50 e rappresenta oggi la classica meta del turismo balneare autoctono, ovvero con presenza preponderante di italiani rispetto a stranieri.

I due mondi della Riviera

Nonostante lo sfruttamento intensivo di spiagge e pinete durante gli anni ’80 e ’90 abbiano fortemente alterato l’equilibrio naturale del luogo, l’afflusso di turisti non si è fermato. Al contrario, gli imprenditori della Riviera Romagnola sono riusciti a caratterizzare questa zona come meta sia per famiglie che per giovani. Di giorno, le spiagge pullulano di famigliole con bambini, che giocano o si rilassano al sole. La maggior parte delle strutture balneari sono gestite da privati che si sono preoccupati di offrire ai propri clienti ogni comfort. Non è raro scorgere spiagge dotate di parco giochi o servizi di animazione per intrattenere i più piccoli. Mentre durante la sera, il panorama cambia completamente: ristoranti e bar si riempiono di giovani abbronzati ed eleganti pronti ad esplorare la grande offerta di locali e discoteche. La vita notturna della Riviera Romagnola è famosa in tutt’ Italia e sembra non passare mai di moda. E il giorno dopo tutti in piadineria! Una ricetta romagnola assolutamente vincente contro i postumi più infami. Per incentivare ulteriormente la zona, a partire dal 2006 tutti i comuni della Riviera si sono uniti per dare vita alla Notte Rosa. Ogni estate per una notte lungo gli oltre 100 km di costa vengono organizzate feste e attività culturali per tutti i gusti. Un assoluto must dell’estate italiana!

Basilicata

La Basilicata, anche nota con l’antico nome di Lucania, è una meta popolarissima per il turismo balneare. Sulla costa ionica si trovano alcune delle città marittime più belle d’Italia: Nova Siri, Metaponto, Scanzano Jonico, Pisticci, Rotondella e Policoro. La Basilicata è inoltre la meta prediletta dagli appassionati di archeologia e storia antica. La piccola regione costiera vanta infatti una storia antichissima, che risale ai primi insediamenti dell’espansione greca. Le città di Metaponto, Nova Siri e Policoro facevano infatti parte della Magna Grecia. Qui si trovano anche antichi insediamenti romani, quali Grumentum e Venosa. Tuttavia la vera particolarità della Basilicata sono i Sassi di Matera, che costituiscono il centro storico di Matera.

I palazzi della città sono caratterizzati da colori tenui, tra il bianco e l´ocra, che spiccano in contrasto con l´azzurro intenso del cielo. L´andamento irregolare del terreno sotto Matera crea l´illusione che gli edifici siano accatastati l´uno sull´altro, lasciando apparire la città in lontananza come un meraviglioso collage architettonico. Questo romantico panorama rende Matera una delle città italiane più caratteristiche. Nel centro cittadino si trovano i Sassi di Matera, uno stanziamento umano scavato presso il burrone, che si ritengono essere stati abitati a partire dall’Età della Pietra. In Basilicata antico e moderno si incontrano sullo sfondo del suggestivo panorama del Mar Ionio.

Campania

La Campania è una regione dalla storia antica. I primi insediamenti sul territorio campano risalgono ai periodi di colonizzazione dell’antica Grecia. Per la sua posizione propizia, affacciata sul Mar Mediterraneo, la Campania fu anche un’importante centro durante l’egemonia dei romani. Ogni anno, migliaia di appassionati di storia antica accorrono in Campania per visitare i siti archeologici di Pompei, Ercolano e Paestum. Il centro storico di Napoli racchiude tracce di tutti i 20 secoli di storia che hanno contribuito alla sua configurazione urbanistica. Alcuni dei luoghi d’interesse più popolari sono: il Maschio Angioino, il Palazzo Reale, Santa Maria della Sanità e Piazza del Plebiscito.

Napoli è caratterizzata soprattutto dagli edifici che si susseguono uno accostato all´altro tra il complesso di stradine conosciuto come Quartieri Spagnoli. Un tempo luogo adibiti a residenza per le truppe al servizio della Corona di Spagna, i Quartieri Spagnoli offrono le vedute più caratteristiche della città. Accanto a Napoli, un´altro importante luogo d´interesse è la meravigliosa Costiera Amalfitana. La costa che si estende lungo il Golfo di Salerno è famosa in tutto il mondo non solo per la sua bellezza naturalistica e per la qualità dell’acqua, ma anche per i borghi locali, che hanno conservato tutto il fascino di un tempo. Particolarmente suggestivi sono: la strada da Amalfi a Ravello e Conca dei Marini, dove si trova la famosa Grotta dello Smeraldo.

Marche

Le Marche sono una regione del centro Italia, affacciata sul Mare Adriatico centrale. possono vantare delle spiagge molto suggestive. Molte di queste  si sono distinte per pulizia, qualità dell’acqua ed efficienza delle strutture. Tra queste le più conosciute: Pesaro, Senigallia e San Benedetto del Tronto. San Benedetto del Tronto, grazie al suo charme mondano, conta da anni tra le mete più ambite dell’estate. La città può vantare non solo un mare limpido e delle spiagge ben attrezzate, ma anche un centro cittadino ben curato, con il fascino accattivante di una città marittima alla moda. Infatti, le strade e le piazze di San Benedetto del Tronto sono caratterizzate soprattutto dagli edifici dai colori chiari e dalle numerose palme, che adornano aiuole pubbliche e private, conferendo alla città un tocco di eleganza particolare.

Tuttavia, il panorama più spettacolare delle Marche è offerto dal Monte Conero, in provincia di Ancona. Il Monte Conero è l’altura più significativa della zona adriatica centrale, caratterizzato dal colore verde intenso delle piante, che ne ricoprono il profilo levigato, che si tuffa nel mare turchese. Il capoluogo Ancona è una rinomata città d’arte, che propone una serie interminabile di attrazioni. Tra le più significative ricordiamo: la Pinacoteca civica Francesco Podesti, Piazza del Papa, Via della Loggia, il Duomo di San Ciriaco e il Museo Archeologico Nazionale delle Marche. Un altro gioiello delle Marche è Urbino. Nella città di origine romana è ancora possibile ammirare la bellezza senza tempo del Palazzo Ducale, della Casa di Raffaello e dell’Ex Monastero di Santa Chiara. Il tipico paesaggio delle Marche consiste in un infinito susseguirsi di colline verdeggianti. Molte delle antiche dimore padronali, un tempo adibite alla mezzadria, sono state convertite in moderni agriturismi. Qui è possibile sia gustare i vini e i piatti tipici della cucina marchigiana, che acquistare prodotti biologici DOC.

Emilia-Romagna

L’Emilia-Romagna dispone di una vastissima porzione di territorio affacciata sul Mare Adriatico. Qui si trovano alcune delle località marittime più famose d’Italia, come: Rimini, Riccione e i Lidi di Comacchio. Le stazioni balneari romagnole sono tra le più moderne e attrezzate d’Europa. Rimini e Riccione sono le mete predilette degli amanti della vita notturna, grazie al gran numero di discoteche e locali ppresenti nella zona. L’attrazione turistica più caratteristica dell’Emilia-Romagna è Ravenna, dove si trovano capolavori unici dell’arte bizantina: la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo e la Basilica di San Vitale. A Bologna, gli edifici del centro storico sono dotati di diversi kilometri di portici, che rendono la visita della città piacevole in tutte le stagioni dell’anno.

Bologna è un’antichissima città universitaria, famosa soprattutto per la vivacità della sua vita sociale. I luoghi più celebri di Bologna sono Viale Indipendenza, che culmina in Piazza Maggiore, le Due Torri, e il Giardino della Montagnola, che ospita ogni venerdì e sabato il caratteristico mercatino alternativo. Bologna è una città multiculturale e aperta, dove ogni visitatore può trovare il locale ricreativo adatto ai suoi gusti. Pertanto, Bologna è consigliatissima anche per i turisti più giovani e intraprendenti. Il capoluogo romagnolo offre non solo una vasta scelta di lounge alla moda, mostre e discoteche, ma anche pub e locali alternativi. Infatti, aggirandosi per la città, non è raro incappare in punk, ravers e alternativi di ogni sorta, che conferiscono alla città una piacevole nota di colore.

Friuli-Venezia Giulia

Il Friuli-Venezia Giulia è la regione all’estremità nord-orientale dell’Italia. Il territorio del Friuli-Venezia Giulia può vantare la presenza delle Alpi Carniche e delle Alpi Giulie. In queste aree si trovano alcuni degli impianti sciistici più moderni d’Italia. In primo piano soprattutto: Forni di Sopra, Piancavallo e Tarvisio. Per gli amanti del rischio sono presenti anche numerose Snow Fun Areas, ad esempio: il Tarvisio Gold Snow Park, lo Snowboard Funpark a Piancavallo e il Fantasy Snow Park a Forni di Sopra. In Friuli-Venezia Giulia sono presenti ancora oggi moltissimi borghi tipici come Aiello del Friuli, detto anche “il paese delle meridiane” e Venzone, il cui territorio è parte del Parco Naturale delle Prealpi Giulie.

Nella regione si trovano anche diversi castelli ricchi di storia. Il più conosciuto è il Castello di Duino. Sul suggestivo balcone affacciato sul mare, è possibile ammirare lo scrittoio in pietra dove il poeta Rainer Maria Rilke compose le sue Elegie Duinesi. Il Friuli-Venezia Giulia dispone anche di spiagge dalla bellezza invidiabile. Tra le città marittime più importanti troviamo Grado e Lignano Sabbiadoro. Dalle spiagge ampie e basse di Grado si può gustare una bellissima vista su tutta la laguna. Pur essendo una meta estiva molto popolare, Grado rimane una città tranquilla e piacevole. Pertanto, si tratta di una meta ideale soprattutto per vacanze all’insegna del relax. Lignano Sabbiadoro, invece, è conosciuta non solo per l’attrezzatissimo porto marittimo, anche per l’accattivante offerta di locali notturni, discoteche e feste sulla spiaggia. Durante un soggiorno in Friuli-Venezia Giulia almeno una breve visita al capoluogo Trieste è di dovere. Da Piazza Unità d’Italia si può godere del panorama degli imponenti palazzi storici che spiccano dal blu profondo della laguna.

Veneto

Grazie all’immenso patrimonio naturale e storico, il Veneto è una delle regioni più visitate d’Italia. Il Veneto può infatti vantare un’offerta turistica estremamente variegata. Tra le città d’arte è importante nominare Venezia e Verona. Pur di mantenere la propria posizione egemone sul Mar Adratico e sulle rotte verso l’Asia, la vecchia Serenissima Repubblica di Venezia decise di stabilire la propria capitale direttamente sulla laguna. La costante minaccia di sprofondare nelle acque rende Venezia un capolavoro di bellezza, ingegno e fragilità.

Nonostante l’imponente afflusso di turisti, le stradine di Venezia, dette “calle“, hanno mantenuto fino ad oggi un fascino irresistibile. Le calle si snodano in un’immenso labirinto di pietra e acqua, tra i meravigliosi palazzi settecenteschi e i canali scossi dall’avanzare dei traghetti. Una volta allontanatisi dal centro storico, esse offrono agli sguardi curiosi bellissime botteghe e taverne tradizionali.  Tuttavia, il titolo di città più romantica del mondo resta conteso. Più ad ovest si trova infatti Verona, la città resa celebre da Romeo e Giulietta, opera immortale di William Shakespeare. Il Veneto si distingue particolarmente per la ricchezza di città e borghi murati. Tra i più conosciuti si trovano: Padova, Vicnza e Peschiera del Garda. Gli appassionati di architettura saranno felicemente sorpresi di sapere che in Veneto sono presenti diverse ville palladiane. Tra gli esempi più significativi vi sono soprattutto Villa Dionisi a Cerea e Villa Pisani a Montagnana. Il Veneto dispone di un grandissimo vantaggio geografico: qui è possibile far vacanza sia al mare che in montagna! Tra i comprensori sciistici più famosi vi sono quelli del Monte Baldo e del Monte Grappa. Sul Mare Adriatico troviamo, tra le altre, le cittadine marittime di Chioggia, Jesolo e Bibione. Il Veneto è inoltre famoso per le sue stazioni termali naturali. Le terme più conosciute sono quelle dei Colli Euganei presso Padova.