Rss

Gargano

Il Gargano è lo “sperone” dello stivale italiano. In tempi ancestrali, il Gargano era un’isola, completamente staccata dal continente. Quest’area ospita il Parco Nazionale del Gargano, che protegge una delle zone più rigogliose dell’Italia meridionale. Qui è infatti possibile osservare moltissime specie appartenenti alla macchia mediterranea. Tuttavia, il Gargano è famoso soprattutto per il suo mare limpido, con colori che in estate variano dal blu intenso nei punti più profondi, al turchese, che si attenua man mano che ci si avvicina a riva. Le coste garganiche sono caratterizzate da alti costoni rocciosi che racchiudono le spiagge basse e lucenti come in un abbraccio.

Sulle spiagge del Gargano è possibile trovare sia sabbia fine, come a Peschici, Vieste e Rodi Garganico, che ghiaia e ciottoli come a Vico del Gargano e Mattinata. Tuttavia, quasi tutti i comuni presentano entrambi i tipi di spiaggia, a cui si aggiungono piccole baie di scogli bianchissimi. Oggigiorno il Gargano e le dirimpettaie Isole Tremiti sono famosi soprattutto come luogo di villeggiatura. Oltre al turismo balneare, è importante ricordare i numerosi luoghi di interesse culturale come l’architettura rurale e le torri costiere. Importantissima é anche la tradizione gastronomica della regione. Qui è possibile gustare prodotti tipici come il caciocavallo, la mozzarella di bufala e l’olio extravergine d’oliva.

Sicilia

Tesoro europeo di natura e cultura

La Sicilia è l’isola più grande d’Italia e del Mar Mediterraneo. La Sicilia è ricca di luoghi di interesse naturalistico, che comprendono anche suggestive aree marine protette come quelle de Le Isole Pelagie, Capo Gallo e Isola delle Femmine oppure delle Isole Egadi. In Sicilia si trovano anche alcune delle testimonianze meglio conservate dell’antica Magna Grecia. Presso Agrigento si trova la Valle dei Templi, dove ancora oggi è possibile ammirare le rovine doriche della città di Akragas. Mentre presso Trapani si trovano le rovine dell’antica città di Segesta, dove è si possono visitare il tempio dorico e il teatro.

La Sicilia barocca

A seguito del tragico terremoto che colpì la Sicilia alla fine del XVII sec. gran parte delle costruzioni dei secoli passati andarono perdute per sempre. Tuttavia, distruggendo le parti più vecchie e fragili, il sisma diede alla Sicilia la possibilità di erigere edifici più moderni. La regione sud-orientale della Sicilia, conosciuta come Val di Noto, è ora caratterizzata dalle numerose costruzioni in stile barocco erette nel settecento. La Val di Noto rappresenta uno degli esempi più belli del barocco italiano.

Le coste più celebri d’Italia

Tuttavia, il turismo in Sicilia si concentra sulle suggestive aree balneari. Le coste siciliane si distinguono dalle altre per vastità e bellezza. Mentre le coste del nord dell’isola sono caratterizzate da un aspetto più scoglioso, con lunghe lingue di terra che si protendono sul mare, le spiagge dell’area meridionale sono di carattere sabbioso e molto lunghe. Una spiaggia particolarmente suggestiva si trova a Pozzallo.

L’accoglienza sicilia

La Sicilia rappresenta una delle aree italiane con la maggiore affluenza di turisti. Il settore terziario siciliano si è adattato bene a questa tendenza sviluppando un sistema di accoglienza vario e capillare. La Sicilia offre ai propri visitatori un’ampia scelta tra hotel di lusso, bed and breakfast e case vacanza. Inoltre, anche il trasporto di turisti all’interno del territorio è ben organizzato, grazie a ditte che si sono specializzate proprio nei servizi di collegamento con i vari aeroporti e con le isole minori. In Sicilia, il turista è in buone mani!